ToyFair2016: le novità TMNT targate Megabloks

Direttamente dalla Toy Fair 2016 di New York tutte le novità TMNT targate Megabloks. Tra le piacevolissime novità non possiamo non notare, con estrema pacatezza… O MIO DIO HANNO FATTO IL TECNODROMO.

Degne di nota ovviamente le figure in stile fumetto del 1984, ma anche la versione del Party Wagon direttamente dalla serie animata del 1987.

Megabloks si conferma ancora una volta molto più brava di LEGO nello sfruttare il franchise TMNT, attingendo a piene mani da tutte le incarnazioni presenti e passate delle Tartarughe.

(Fonte: TMNT Cowabunga)

Il Trailer del nuovo film delle TMNT: come rovinarmi la giornata

Ok, è uscito. Ora, non è che uno deve per forza demolirlo a priori, mapporcamiseriaccia che roba è? Nel trailer non si dice praticamente NULLA. Si vede tipo la città in preda alla distruzione, che da un momento all’altro ti aspetti che salti fuori Optimus Prime. Poi spunta Megan Fox, e vabbè, quella la dovevamo mettere in conto, ma sulla sua April O’Neil rimando il giudizio. Così come su Shredder. E su Splinter? Lo facessero almeno vedere…

Poi spuntano loro. Intendo le tartarughe. Cioè più o meno, perché sembrano più dei cyborg. Va bene distaccarsi dal cartone del 1987, va bene cercare di fare qualcosa di forte. Ma qua siamo alla tamarraggine: c’era proprio il bisogno di pimparle così tanto? Non solo nel fisico, ma soprattutto negli accessori… bah. E una CGI tutt’altro che realistica, degna del miglior Lizard in Amazing Spiderman.

Insomma, non si fosse capito (ma si è capito) sono decisamente deluso. Bocciamo già il film? Ancora no, sarebbe un errore. Ma certo che così non mi rendete di certo la vita facile, eh. Dannati Michael Bay e Jonathan Liebesman.

Questa è inoltre la versione italiana. E dico SOLO UNA COSA: “Wowo, tranqui, non sclerare”. Vi odio.

P.S. Adesso più che mai ho bisogno di rivedermi il primo film