In gita all’ItLUG Lecco 2014

C’è gente che nei weekend porta la propria fidanzata al mare, in montagna, in qualche posto esotico. Io lo scorso fine settimana, la mia (tutt’altro che controvoglia però), l’ho portata alla sezione di Lecco del Politecnico di Milano. A vedere qualcosa di MERAVIGLIOSO. E sto parlando del raduno ItLUG 2014, ovvero di una bellissima mostra allestita dall’associazione italiana LEGO Users Group (qui il loro bellissimo sito).

Con in testa l’idea di realizzare un qualcosa che potesse assomigliare lontanamente ad un fotoreportage (seppur sprovvisto di fotocamera all’altezza), mi sono portato dietro il mio fotografo di fiducia

20140719_162407

…sperando di regalare comunque qualche sospiro di stupore alla vista di queste bellezze a mattoncini.

Non si fa comunque neppure in tempo ad entrare nell’edificio che la prima costruzione ad accoglierti è questa versione di Piazza delle Erbe di Verona. Per la cronaca, più di 30.000 mattoncini utilizzati nell’allestimento.

Si prosegue con un po’ di roba varia, sempre di gran livello, spaziando da paesaggi bellici a castelli mozzafiato

… arrivando ad altri temi di vario genere, altrettanto stupefacenti.

Tra i pezzi forti, ecco un mostruoso (in senso ovviamente buono), teatro dell’opera. E per gli amanti dello sport, oltre ad un incontro di tennis con tanto di streaker, ecco lo Juventus Stadium, illuminato e con tanto di pulmino in arrivo.

Ed una cabinovia, funzionante, utilissima per portare a sciare i vostri omini gialli.

L’ultima “tavolata” del primo piano (si, c’erano DUE piani) non manca ovviamente di regalare altre gioie, con città felici e battaglie tra vagonate di orchi e eserciti imperiali.

E prima di salire le scale e recarci al prossimo livello gustatevi pure una quantità considerevole di trenini, va là.

Mi auguro che non siate sazi, perché c’è ancora molto da gustare. Al secondo piano si può tranquillamente passare da un tranquillo villaggio invernale a Diagon Alley, o all’Arkham Asylum. E si, c’è persino la luna boscosa di Endor, con tanto di stormtrooper presi a mazzate dagli Ewok. Si chiude, ovviamente, con un bel concertone degi Iron Maiden.

Bene, adesso vi consiglio di tenervi forte: quello che state per vedere non è per i deboli di cuore.

E nella stessa stanza (o almeno in quel che ne rimaneva) potevate trovare anche…

E ci avviciniamo, con la tristezza nel cuore, all’ultima area della mostra, tra Guerre Stellari e ancora villaggi invernali (con tanto di easter eggs flmici e mappe), che vanno sempre bene. Anche a luglio.

La riproduzione del castello di Bianzano, nella parte finale di questo blocco, ha dell’incredibile: quasi meglio dell’originale.

E sempre a proposito di incredulità, pensate all’unica possibile reazione di fronte a questo.

E con queste ultime istantanee direi che il tour, purtroppo, è finito. E io, oltre a rimettermi a posto la mascella, non posso fare altro che ringraziare tutti gli organizzatori e gli espositori per averci regalato (esatto, ingresso GRATUITO) una mostra STUPENDA e rimandarvi nuovamente al sito dell’ItLug, per restare sempre aggiornati su tutto quello che faranno.

E ricordate sempre…

20140719_162332

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...